Home

 

Mi chiamo GIULIO REGGIO, vivo a Milano e lavoro da anni come formatore e consulente in diversi servizi per la prima infanzia  delle province di Milano, Monza Brianza,Varese in collaborazione con i Comuni, le cooperative del privato sociale e  diversi nidi privati.

Mi occupo di formazione e di supervisione negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia, conduco incontri con i genitori sui temi della relazione educativa nei primi anni di vita dei figli.

Mi propongo nel mio lavoro di sostenere le nuove generazioni di educatrici  ed educatori nel loro lavoro, di valorizzare la funzione maschile e paterna nella crescita di bambine e bambini, senza dimenticare i nonni e le nonne.

ANNO 2016 – 2017

Tra i diversi percorsi di formazione dello Specchio di Alice metto in evidenza alcune tematiche, a mio parere di particolare importanza:

- IL CORPO E IL MOVIMENTO AI NIDO E ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA: è necessario curare questo aspetto nella vita di bambine e bambini per la centralità che il corpo assume nei primi anni di vita;

- LA RELAZIONE CON LE FAMIGLIE, che per la sua complessità attuale merita un’approfondita riflessione e la definizione di nuove pratiche pedagogiche;

- AVER CURA DI CHI PRATICA QUOTIDIANAMENTE LA CURA: lavorare sui bisogni e sulle risorse di educatrici ed educatori significa renderli protagonisti dei percorsi di formazione / supervisione attraverso la valorizzazione di idee, saperi, emozioni.

- SPAZI, MATERIALI, TEMPI nei servizi 0 – 6 anni: quali scelte per sostenere l’autonomia e la creatività di bambine e bambini?

Ricordo che tutti i percorsi formativi proposti si svolgeranno presso i servizi educativi che ne faranno richiesta.
Per informazioni: giulio.reggio@libero.it – Tel. 3389258941

Auguri di un buon anno di lavoro a tutti!

NOVITA’

Una proposta ai servizi educativi per la prima infanzia interessati agli incontri tematici con le famiglie:
“A PARTIRE DAL CORPO: L’IMPORTANZA DEL MOVIMENTO NELLA CRESCITA DEI BAMBINI DI OGGI.”
Considero molto utile una riflessione che coinvolga educatori e famiglie sul bisogno e sul desiderio dei bambini di vivere la pienezza del proprio corpo, sull’atteggiamento degli adulti, sulle opportunità che possiamo loro offrire.